Personaggi Ridicoli della Scena Politica Internazionale. Numero 1: Jimmy James McMillan

E’ uno di quei personaggi che io amo definire “Schiappe Comuniste” – quelli che da noi si aggirano per piazze e centri sociali con le braghe larghe cadenti, i piercing etnici, la maglietta ‘Io Non Ho Votato Berlusconi’ (manco io, ma non me lo scrivo in fronte) e suonano il Didgeridoo pensando di essere diversi.

James McMillan, ex postino, veterano della Guerra del Vietnam, investigatore privato a New York e ‘barbone accanito’ è il fondatore e guida spirituale del partito “Rent Is Too Damn High Party” (per chi non sapesse l’inglese: Partito ‘l’affitto è dannatamente troppo alto’): se si trovasse in Italia questa compagine politica avrebbe un acronimo lunghissimo, perché noi siamo appassionati di acronimi impronunziabili. Ha preso parte ultimamente alla protesta davanti a Wall Street con Susan Sarandon. E’ un democretico e ha da poco annunciato la sua candidatura alle presidenziali del 2012. Nel maggio scorso è stato al centro di un caso mediatico incentrato sul suo luogo di residenza: ha sostenuto, interrogato dal New York Magazine, di vivere da diverso tempo in una casupola nel Brooklyn, ma Harry P. è certo che il bizzarro politico-attivista abiti da diverso tempo il piccolo appartamento situato nell’East Village di sua proprietà (di Harry, dico). Non solo: McMillan lo abita senza scucire un dollaro d’affitto, perché ritiene che il canone richiestogli sia troppo alto. Me lo immagino, proprio ora, mentre passeggia per Canal St. reggendo in spalla una bella Boombox Retro-Ghetto Blaster, occhiali da sole, sessantaquattro anni suonati, e un affitto talmente alto che si rifiuta di pagare del tutto. In realtà, James sostiene di non pagare quell’appartamento a seguito di un accordo con il precedente proprietario, il quale gli era talmente grato per le sue medaglie di guerra vietnamite che gli aveva chiesto, in cambio del canone, la manutenzione degli infissi di casa. Speriamo che quando verrà eletto Presidente -e succederà, credetemi – abbia voglia di sistemare tutte le finestre che illuminano la residenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>