Personaggi ridicoli della Storia: Federico Barbarossa

Da non confondere con Barbablu, il pluriuxoricida personaggio fiabesco di Perrault, Federico Barbarossa – realmente esistito – fu Imperatore del Sacro Romano Impero a partire dal 1155.

La sua politica si aprì quasi da subito con il grande progetto di sottomettere i Comuni italiani al suo Impero, con l’obiettivo di cavarne, tramite imposte, il “denaro sufficiente alla conquista del mondo” (non è uno scherzo: la frase è tra virgolette perché è una citazione).

Per fermare i suoi progetti, pensate, i Comuni del nord Italia formarono, a Pontida, la Lega Lombarda, quella originale (non farò battute scontate, pensate solo a cosa avremmo evitato se anche mille anni fa fossero esistite la SIAE e l’ufficio brevetti), e lo sconfissero a Legnano.

Indipendentemente dalle battaglie perse (capita a tutti, prima o poi) il motivo per cui quest’uomo è di diritto inserito all’interno di questa rubrica non meno giustamente di quanto lo sia nei libri di storia, è la fase finale della sua vita; Montaigne (e con lui mi pare fosse d’accordo anche Hume) affermava che un uomo non si può mai dire pienamente felice e soddisfatto della sua vita fintanto che questa non giunge al termine, perché potrebbe sempre intervenire qualche nuovo fatto a modificare il suo giudizio.

Ecco perché, secondo noi, è interessante andare a vedere come quest’uomo è morto. Federico Barbarossa, mentre si apprestava ad essere uno dei protagonisti della terza e (sua) ultima crociata, è morto in Turchia, nell’atto di rinfrescarsi in un fiume le cui acque gli arrivavano all’altezza della testa del femore.

Probabilmente il povero vecchio (68 anni), non riuscì a resistere alla corrente. Altri dicono che la sua armatura, studiata per essere il più leggera possibile, lo trascinò a fondo (ovvero circa quaranta centimetri più in giù). Altri ancora affermano che il suo cuore non superò lo sbalzo di temperatura. Non abbiamo notizie certe in merito. Quel che è certo è che, evidentemente, nessuno aiutò l’invincibile Imperatore-generale-guerriero a emergere. Alla vostra fantasia le risate su quel che sarebbe potuto accadere in battaglia.

Giancarlo Mazzetti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>